. .
Français
France
Livres similaires
Autres livres qui pourraient ressembler au livre recherché:
Outils de recherche
s'inscrire

Connectez-vous avec Facebook:

S'inscrire
Mot de passe oublié?


Historique de recherche
Liste pense-bête
Liens vers eurolivre.fr

Partager ce livre sur…
Livre conseillé
Actualités
Conseils d'eurolivre.fr
Publicité
FILTRE
- 0 Résultats
prix le plus bas: 8,50 €, prix le plus élevé: 8,50 €, prix moyen: 8,50 €
Marini alla Scala. - Crespi Morbio, Vittoria
Livre non disponible
(*)
Crespi Morbio, Vittoria:
Marini alla Scala. - edition reliée, livre de poche

2006, ISBN: 8842214442

ID: 16816041985

[EAN: 9788842214441], Neubuch, [PU: Umberto Allemandi], UMBERTO ALLEMANDI TORINO CRESPI MORBIO VITTORIA MARINI ALLA SCALA, Torino, 2006; cartonato, pp. 51, 9 ill. b/n, 12 ill. col., cm 12,5x17,5. (Amici delle Scala). Nato nel 1901 a Pistoia, ma nel 1929 è già a Milano dove, nel 1941, diventerà titolare della cattedra di scultura all'Accademia di Brera. Malgrado i soggiorni ripetuti a Parigi, dove conosce Braque, De Chirico, Kandinskij, Picasso, Severini, Tanguy e molti altri artisti, e i viaggi in Svizzera, a Londra, in Germania e negli Stati Uniti (dove incontra Igor Stravinskij), rimarrà sempre forte il suo legame con Milano, di cui divenne cittadino onorario nel 1972. Nello stesso anno, su richiesta di Paolo Grassi sovrintendente del Teatro La Scala, disegna le scene e i costumi del balletto «La sagra della primavera » di Stravinskij, diretto da Bruno Maderna e con la coreografia di John Taras, unica opera musicale in cui Marino Marini si sia concentrato malgrado numerose altre proposte. È la stessa stagione in cui vengono chiamati a collaborare Mario Ceroli nella «Norma» di Bellini e Giacomo Manzù all'«Après-midi d'un faune» di Debussy. Artista ipersensibile, Marino Marini considerava la musica parte della sua ricerca poetica e creativa: non a caso aveva scolpito i volti di Igor Stravinskij e di Samuel Barber. Sempre attento all'universo arcaico (in particolare gli Etruschi), si ricongiunge in perfetta sintonia al tema della ritualità pagana e slava di Stravinskij al quale, con il lavoro alla Scala, vuole rendere anche un personale omaggio a un anno dalla sua scomparsa. E sarà proprio Marino a infrangere con coraggio la visualità di un allestimento lungamente codificato nei teatri di tutto il mondo, a partire dal debutto parigino nel 1913: i suoi colori sono forti e contrastanti, i suoi segni sono spessi, la tensione dinamica fonde terra e uomo in una vertigine che rasenta l'astrazione e la genesi stessa dell'atto creativo rappresenta il risveglio della natura.

Nouveaux livres Abebooks.de
Libro Co. Italia Srl, San Casciano Val di Pesa, FI, Italy [458683] [Rating: 5 (von 5)]
NEW BOOK Frais d'envoi EUR 17.00
Details...
(*) Livre non disponible signifie que le livre est actuellement pas disponible à l'une des plates-formes associées nous recherche.
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi
Livre non disponible
(*)
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi - nouveau livre

ISBN: 9788842214441

ID: 97101f96346963e8a572d7fa1c7d3f10

Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala, libro di Vittoria Crespi Morbio, edito da Allemandi. Nato nel 1901 a Pistoia, si trasferisce a Milano nel 1929 dove, nel 1941, diventerà titolare della cattedra di scultura all'Accademia di Brera. Malgrado i soggiorni ripetuti a Parigi, ove conosce Braque, De Chirico, Kandinskij, Picasso, Severini, Tanguy e molti altri artisti, e i viaggi in svizzera, a Londra, in Germania e negli Stati uniti (dove incontra Igor Stravinskij), rimarrà sempre forte il suo legame con Milano, di cui diventa cittadino onorario nel 1972. Nello stesso anno, su richiesta di Paolo Grassi sovrintendente del Teatro La scala, disegna le scene e i costumi del balletto La sagra della primavera di Igor Stravinskij, diretto da Bruno Maderna e con la coreografia di John Taras, unica opera musicale di marino Marini malgrado le numerose proposte. In quella stessa stagione vengono chiamati a collaborare Mario Ceroli nella Norma di Bellini e Giacomo Manzù nell' Après-midi d'un faune di Debussy. Artista ipersensibile, Marino Marini considerava la musica parte della sua ricerca poetica e creativa: infatti aveva scolpito i volti di Igor Stravinskij e di Samuel Barber. Da sempre attento all'universo arcaico (in particolare gli Etruschi), l'artista si ricongiunge in perfetta sintonia al tema della ritualità pagana e slava di Stravinskij al quale, con il lavoro della Scala, rende anche un personale omaggio a un anno dalla sua scomparsa. E sarà proprio Marino Marini a infrangere con coraggio la visualità di un allestimento lungamente codificato nei teatri di tutto il mondo, a partire dal debutto parigino nel 1913:i colori sono forti e contrastanti, i segni sono spessi, la tensione dinamica fonde terra e uomo in una vertigine che rasenta l'astrazione e la genesi stessa dell'atto creativo rappresenta il risveglio della natura. Media / Libri/Letterature / teatro, Allemandi

Nouveaux livres Lafeltrinelli.it
Nr. 9788842214441 Frais d'envoi, 2, zzgl. Versandkosten, Livraison non-comprise
Details...
(*) Livre non disponible signifie que le livre est actuellement pas disponible à l'une des plates-formes associées nous recherche.
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi
Livre non disponible
(*)
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi - nouveau livre

ISBN: 9788842214441

ID: 97101f96346963e8a572d7fa1c7d3f10

Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala, libro di Vittoria Crespi Morbio, edito da Allemandi. Nato nel 1901 a Pistoia, si trasferisce a Milano nel 1929 dove, nel 1941, diventerà titolare della cattedra di scultura all'Accademia di Brera. Malgrado i soggiorni ripetuti a Parigi, ove conosce Braque, De Chirico, Kandinskij, Picasso, Severini, Tanguy e molti altri artisti, e i viaggi in svizzera, a Londra, in Germania e negli Stati uniti (dove incontra Igor Stravinskij), rimarrà sempre forte il suo legame con Milano, di cui diventa cittadino onorario nel 1972. Nello stesso anno, su richiesta di Paolo Grassi sovrintendente del Teatro La scala, disegna le scene e i costumi del balletto La sagra della primavera di Igor Stravinskij, diretto da Bruno Maderna e con la coreografia di John Taras, unica opera musicale di marino Marini malgrado le numerose proposte. In quella stessa stagione vengono chiamati a collaborare Mario Ceroli nella Norma di Bellini e Giacomo Manzù nell' Après-midi d'un faune di Debussy. Artista ipersensibile, Marino Marini considerava la musica parte della sua ricerca poetica e creativa: infatti aveva scolpito i volti di Igor Stravinskij e di Samuel Barber. Da sempre attento all'universo arcaico (in particolare gli Etruschi), l'artista si ricongiunge in perfetta sintonia al tema della ritualità pagana e slava di Stravinskij al quale, con il lavoro della Scala, rende anche un personale omaggio a un anno dalla sua scomparsa. E sarà proprio Marino Marini a infrangere con coraggio la visualità di un allestimento lungamente codificato nei teatri di tutto il mondo, a partire dal debutto parigino nel 1913:i colori sono forti e contrastanti, i segni sono spessi, la tensione dinamica fonde terra e uomo in una vertigine che rasenta l'astrazione e la genesi stessa dell'atto creativo rappresenta il risveglio della natura. Media / Libri/Letterature / teatro, Allemandi

Nouveaux livres Lafeltrinelli.it
Nr. 9788842214441 Frais d'envoi, 2, zzgl. Versandkosten, Livraison non-comprise
Details...
(*) Livre non disponible signifie que le livre est actuellement pas disponible à l'une des plates-formes associées nous recherche.
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi
Livre non disponible
(*)
Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala - Vittoria Crespi - nouveau livre

ISBN: 9788842214441

ID: 97101f96346963e8a572d7fa1c7d3f10

Le scenografie di Marino Marini al Teatro La scala, libro di Vittoria Crespi Morbio, edito da Allemandi. Nato nel 1901 a Pistoia, si trasferisce a Milano nel 1929 dove, nel 1941, diventerà titolare della cattedra di scultura all'Accademia di Brera. Malgrado i soggiorni ripetuti a Parigi, ove conosce Braque, De Chirico, Kandinskij, Picasso, Severini, Tanguy e molti altri artisti, e i viaggi in svizzera, a Londra, in Germania e negli Stati uniti (dove incontra Igor Stravinskij), rimarrà sempre forte il suo legame con Milano, di cui diventa cittadino onorario nel 1972. Nello stesso anno, su richiesta di Paolo Grassi sovrintendente del Teatro La scala, disegna le scene e i costumi del balletto La sagra della primavera di Igor Stravinskij, diretto da Bruno Maderna e con la coreografia di John Taras, unica opera musicale di marino Marini malgrado le numerose proposte. In quella stessa stagione vengono chiamati a collaborare Mario Ceroli nella Norma di Bellini e Giacomo Manzù nell' Après-midi d'un faune di Debussy. Artista ipersensibile, Marino Marini considerava la musica parte della sua ricerca poetica e creativa: infatti aveva scolpito i volti di Igor Stravinskij e di Samuel Barber. Da sempre attento all'universo arcaico (in particolare gli Etruschi), l'artista si ricongiunge in perfetta sintonia al tema della ritualità pagana e slava di Stravinskij al quale, con il lavoro della Scala, rende anche un personale omaggio a un anno dalla sua scomparsa. E sarà proprio Marino Marini a infrangere con coraggio la visualità di un allestimento lungamente codificato nei teatri di tutto il mondo, a partire dal debutto parigino nel 1913:i colori sono forti e contrastanti, i segni sono spessi, la tensione dinamica fonde terra e uomo in una vertigine che rasenta l'astrazione e la genesi stessa dell'atto creativo rappresenta il risveglio della natura. Letterature / teatro, Allemandi

Nouveaux livres Lafeltrinelli.it
Nr. 9788842214441 Frais d'envoi, 2, zzgl. Versandkosten, Livraison non-comprise
Details...
(*) Livre non disponible signifie que le livre est actuellement pas disponible à l'une des plates-formes associées nous recherche.
Marini alla Scala - Crespi Morbio Vittoria
Livre non disponible
(*)
Crespi Morbio Vittoria:
Marini alla Scala - Livres de poche

2006, ISBN: 9788842214441

Torino, 2006; cartonato, pp. 51, 9 ill. b/n, 12 ill. col., cm 12,5x17,5. (Amici della Scala). Nato nel 1901 a Pistoia, ma nel 1929 51 Pages, Allemandi, 2006

livre d'occasion Libroco.it
Libroco
Frais d'envoizzgl. Versandkosten, Livraison non-comprise
Details...
(*) Livre non disponible signifie que le livre est actuellement pas disponible à l'une des plates-formes associées nous recherche.